Einstein's Sonata

“What are you doing so late at night? I’m counting stars.
Do you know all their names? Yes, I do.
How many did you count so far? One hundred.
Is that all? There are more than 100 in the sky.
100 is enough. After you count 100, other 100s are all the same.”

images and words: Drowning by Numbers, opening scene from the movie by Peter Greenaway, 1988.

Einstein's Sonata is a sound art installation and performance directed by Italian visual artist, Samantha Stella, stemming from the project conceived by Ukrainian astrophysicist, Valeriya Korol, in collaboration with Italian astrophysicist Nicola Tamanini. The musical composition is by Italian composer Andrea Valle and is performed by Italian pianist Luca Ieracitano.
The project is funded by the Gruber Foundation (managed by the International Astronomical Union), and by the Netherlands Organisation for Scientific Research (NWO), awarded to Valeriya Korol in 2019 in order to undertake a postdoctoral fellowship at the Institute for Gravitational Wave Astronomy of the University of Birmingham and realise the outreach installation.

World Première
28 June 2020 Postponed due to Covid.19
† The Elgar Concert Hall, Bramall Music Building, Birmingham, Uk.


"Cosa stai facendo così tardi la notte? Sto contando le stelle.
Conosci tutti i loro nomi? Si.
Quante ne hai contate sino ad ora? Cento.
Sono tutte? Ci sono più di cento stelle nel cielo.
100 è sufficiente. Dopo che hai contato sino a 100, tutte le rimanenti centinaia sono uguali."

immagini e parole tratte da Drowning by Numbers (Giochi nell'acqua), scena iniziale del film di Peter Greenaway, 1988.

Einstein's Sonata è una installazione sonora e performance diretta dall'artista visiva italiana Samantha Stella, basato sul progetto concepito dall'astrofisica ucraina Valeriya Korol, in collaborazione con l'astrofisico italiano Nicola Tamanini. La composizione musicale è del compositore italiano Andrea Valle, ed è eseguita dal pianista italiano Luca Ieracitano.
Il progetto è supportato dalla Gruber Foundation (diretta dall'International Astronomical Union), e dalla Netherlands Organisation for Scientific Research (NWO), che hanno assegnato a Valeriya Korol nel 2019 una borsa di studio di post-dottorato presso l'Institute for Gravitational Wave Astronomy dell'Università di Birmingham.

Prima mondiale
28 Giugno 2020 Posticipato per Covid.19
† The Elgar Concert Hall, Bramall Music Building, Birmingham, Uk.